Lesioni e ferite

Share

Lesioni e ferite

Trattamento di base delle ferite

Qualsiasi trauma contundente può causare ferite e compromettere la funzione protettiva della cute. Le ferite sono punti di accesso per germi e agenti patogeni con conseguente rischio di infezione. Una ferita deve quindi essere sempre protetta con una medicazione sterile. Le lesioni che colpiscono i vasi sanguigni possono causare un'elevata perdita di sangue. Le lesioni di tessuti, muscoli e nervi comportano dolore di differente grado di intensità.
 Le ferite vanno trattate seguendo le seguenti procedure:
  • Durante la medicazione della ferita il ferito deve stare seduto o sdraiato
  • Non toccare le ferite con le mani, se possibile indossare guanti per l'autoprotezione
  • Non irrigare le ferite profonde con acqua
  • Non trattare le ferite con talco, unguenti, spray o disinfettanti
  • Non rimuovere eventuali corpi estranei dalla ferita
  • Le ferite devono essere curate quanto prima in ospedale, comunque non oltre 6 ore dall’infortunio
  • Il materiale di medicazione posto direttamente sulla ferita deve essere sterile
  • Le medicazioni troppo strette possono provocare una stasi sanguigna

Ustioni

Le ustioni danneggiano la cute ed i tessuti sottostanti. In base al grado di gravità, le possibili conseguenze sono infezioni, dolore e perdita di liquidi.

Sintomi
  • Dolore
  • Rossore
  • Formazione di vesciche
  • Ustioni profonde
Cosa fare 
  • Nel caso in cui gli abiti prendano fuoco, spegnere le fiamme con acqua o soffocarle con una spessa coperta
  • Rimuovere gli indumenti non attaccati alla cute
  • Le ustioni meno estese vanno raffreddate con acqua tiepida al massimo per 10 minuti
  • Non applicare unguenti, talco o simili sulle ustioni
  • Non tentare di forare eventuali vesciche
  • Coprire sterilmente la parte ustionata
  • Effettuare la chiamata di soccorso
  • Protezione termica
  • Controllo costante delle funzioni vitali

Fratture

Una frattura ossea è solitamente causata da una caduta, da una torsione o da una forza esterna. Si distingue tra fratture chiuse ed esposte. Ogni frattura ossea è associata al rischio di emorragia.

Le lesioni articolari possono provocare distorsioni, lussazioni, strappi dei legamenti o fratture articolari, spesso molto dolorose.

Sintomi
  • Dolore
  • Limitazioni motorie o impossibilità di movimento
  • Postura
  • Gonfiore
  • Deformazione

Cosa fare
  • Muovere il meno possibile la parte interessata e immobilizzare
  • Raffreddare se è presente gonfiore (se sopportabile per la persona coinvolta)
  • Coprire sterilmente le fratture esposte
  • Il riposizionamento delle lussazioni articolari è di esclusiva competenza medica!
Gentile visitatore, il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte.
Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy per esteso e seguendo le istruzioni, sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.